Amuleti e portafortuna

La fortuna per molti è solo una questione di caso, a volte gira bene e a volte gira male. La maggior parte delle persone crede che per godere buona fortuna non si possa fare nulla se non confidare nella sorte che sia la più benevola possibile. Ma non è così per tutti. Milioni di persone in tutto il mondo ritengono che la fortuna possa essere attirata con gesti, azioni, ma soprattutto oggetti. Talismani, amuleti e portafortuna di ogni genere, dai più svariati significati, effetti e origini, si sono diffusi dall’inizio della storia umana in tutte le culture, dalle più antiche alle più moderne.

Ci sono amuleti legati alla religione, che permettono di trasferire alla persona che li porta la protezione della divinità (come ad esempio, parlando del mondo moderno, i crocefissi); ce ne sono altri legati alla magia che invece racchiudono potenti formule e riti per portare i più diversi vantaggi alle persone che ne sono in possesso; infine ci sono semplici oggetti legati alle tradizioni delle varie culture, che per un motivo o per un altro hanno acquisito forti valori simbolici. Tra i più famosi oggi ci sono oggetti come ferri di cavallo e dadi, animali come coccinelle, tartarughe e elefantini, piante come quadrifoglio o aglio. Poi ci sono le raffigurazioni di personaggi fantastici come gnomi, troll, gobbi e altri.

Oltre a quelli più comuni, ci sono poi oggetti che per ogni singola persona possono rappresentare portafortuna e acquisire un valore particolare. Non è raro anche entrando in un casinò trovare persone sedute ai tavoli o alle slot machines con piccoli o grandi amuleti, nastri, pupazzi, oggetti vari, persino orsi di peluche di grandi dimensioni. Insomma, è chiaro che tantissime persone ritengono che avere con sé cose particolari possa aiutarli nel gioco d’azzardo, riuscendo così a fare la differenza tra la fortuna e la sfortuna.